L’etichettatura alimentare: le caratteristiche e il dibattito attuale

Il sistema di etichettatura alimentare è uno strumento di fondamentale importanza per informare il consumatore sulle caratteristiche composizionali, nutrizionali e d’impatto sulla salute che un alimento o una bevanda possiedono. Entro l’anno 2022 l’Europa dovrà armonizzare il sistema delle etichette alimentari nei vari paesi, con la consapevolezza di rendere l’etichetta un strumento di aiuto per il consumatore. L’attuale dibattito a livello internazionale si incentra sulla proposta di Francia, Spagna, Germania e altri stati relativa all’etichetta Nutriscore o etichetta a semaforo, mentre l’Italia si è schierata contro e propone l’etichetta Nutrinform o etichetta a batteria. Approfondiremo insieme questo argomento molto dibattuto e attuale che impatta fortemente sulle nostre produzioni alimentari d’eccellenza, sui nostri prodotti a marchio (DOP, IGP).

Relatore:

Gianni Sagratini

Gianni Sagratini è Professore ordinario di Chimica degli alimenti all’Università di Camerino (Unicam), Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute.

7/04/2022 17.00 – 18.00 – evento concluso

La visione della replica non dà diritto all’attestato di partecipazione

Educazione alimentare: alla scoperta dei probiotici

I batteri probiotici fanno parte di quei microrganismi che sono coinvolti nella vita dell’uomo come microrganismi utili ed addirittura benefici per la salute dell’uomo. I probiotici sono microrganismi vivi che, se consumati in adeguata quantità, hanno effetti benefici sulla salute dell’ospite e questa loro attività è stata individuata sin dai primi del Novecento. I batteri probiotici per poter essere definiti tali devono avere delle specifiche proprietà che vengono dimostrate con degli studi mirati a ciò. Le loro attività probiotiche hanno come primo bersaglio il microbiota intestinale, una complessa comunità di popolazioni microbiche che vive in simbiosi con noi ed interagisce per tutta la nostra vita con il nostro corpo influenzando innumerevoli aspetti della nostra salute. L’azione dei probiotici è importante proprio per mantenere in un corretto assetto questo rapporto tra il nostro corpo e il nostro microbiota. Questo equilibrio è la chiave che correla il microbiota ad innumerevoli patologie ed i probiotici, usati come ingredienti funzionali in alimenti o come integratori, vengono considerati una possibile soluzione.

Relatrice:

Stefania Silvi

UNICAM – Stefania Silvi è Professoressa Associata in Microbiologia presso la Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria dell’Università di Camerino.

31/3/2022 – 17.00 – 18.00 – evento concluso

Webinar per insegnanti di Scuola Secondaria di Secondo Grado.

La visione della replica non dà diritto all’attestato di partecipazione.

Il Packaging sostenibile in cucina

Si è fatta strada la necessità di cercare metodi innovativi capaci di inibire la crescita microbica negli alimenti, mantenendone la sicurezza. Una possibilità potrebbe essere l’uso di nuove plastiche composite per imballaggi alimentari con attività antimicrobica. Vengono utilizzate diverse forme di imballaggio, come l’incorporazione di agenti antimicrobici volatili e non volatili direttamente nei polimeri, il rivestimento o l’assorbimento di antimicrobici sulle superfici polimeriche, l’immobilizzazione degli antimicrobici nei polimeri mediante legami ionici o covalenti.
Tra l’ampia gamma di plastiche antimicrobiche, i nano-compositi di polimeri metallici sono oggetto di crescente interesse. Nel seminario affronteremo pertanto la problematica inerente la contaminazione degli alimenti, esploreremo le varie tipologie di packaging usato in cucina o in genere utilizzato nella conservazione degli alimenti e le nuove sfide che il packaging rappresenta per la ricerca.

Relatrice:

UNICAM – Stefania Scuri, Docente di epidemiologia e igiene presso la scuola di scienze del farmaco e di biologia dell’Università di Camerino.

24/3/2022 – 17.30-18.30 – evento concluso

La visione della replica non dà diritto all’attestato di partecipazione.

Cultura liquida: un viaggio tra le acque ed il tè

Il tè per molte culture non è una semplice bevanda, ma una storia, un rituale, una filosofia. Sapere applicare le regole della preparazione e del servizio del tè nella ristorazione può aiutare a regalare al cliente un’esperienza unica. Anche dal punto di vista organolettico, il tè è una bevanda molto complessa che può creare abbinamenti davvero originali. Vediamo insieme la storia, la coltivazione, la produzione e le regole della preparazione, servizio e abbinamento di questa preziosa bevanda.Spesso pensiamo all’ acqua come a qualcosa di insapore e inodore, quando in realtà essa ha caratteristiche organolettiche molto precise, specialmente quella minerale. In più, l’acqua può migliorare oppure rovinare l’esperienza gastronomica del cliente in un locale. Approfondiamo insieme il concetto del terroir delle acque minerali, le loro caratteristiche organolettiche, le regole del servizio e gli abbinamenti che si possono creare tra cibo, vino e acqua.

Relatore:

ALMA – Julia Kryuchkova

Julia Kryuchkova Consulente di vino ed educatrice è guidata dalla passione per il vino, il cibo e l’ospitalità. È laureata in relazioni internazionali ma da circa 15 anni la sua passione le ha fatto intraprendere una strada diversa nel settore del food&beverage. Il suo obiettivo principale è aiutare i ristoranti a creare le loro migliori liste di bevande che assicurino la migliore esperienza agli ospiti. È nata e cresciuta in Russia, ma ha vissuto all’estero dall’età di 21 anni, trascorrendo molti anni in Cina e viaggiando in tutta l’Asia.

15/03/2022 – 17.00 – 18.00 – Evento concluso

La visione della replica non dà diritto all’attestato di partecipazione.

Il vegetale in cucina: tra tradizione e innovazione

Vegetarismo indica un regime alimentare basato sul consumo consapevole di alimenti di origine vegetale che non comprenda, in particolar modo, animali uccisi a scopo alimentare. Le origini di tale scelta sono spesso dovute a motivazioni di carattere religioso, etico, ambientalista, nutrizionale e tal volta anche influenzate dai trend del momento. L’utilizzo dei vegetali in cucina è andato evolvendosi nei secoli. Storicamente consumati come unica fonte di sostentamento delle popolazioni più umili, poi elevati a contorno di piatti di carne e pesce, oggi sono diventati veri e propri protagonisti del piatto. Negli ultimi anni, infatti, molti dei più grandi Chef si sono avvicinati al mondo del plant based fino anche a rivoluzionare la loro proposta gastronomica. I professionisti contemporanei hanno iniziato a valorizzare maggiormente i vegetali; molti hanno introdotto piatti vegetariani nelle loro proposte e alcuni sono arrivati addirittura trasformare completamente il loro menu o il format dei loro locali.

Relatore: Chef Bruno Ruffini

Chef e docente del Corso Superiore di Cucina Italiana e responsabile dell’Aula Magna in ALMA.

Chef Bruno Ruffini

3 marzo 2022; 17.00 – 18.00 – Evento concluso

La visione della replica non dà diritto all’attestato di partecipazione

Il caffè: degustazione e tecniche moderne del servizio di sala, con il Dott. Ciro Fontanesi

Il caffè dopo l’acqua è la bevanda più bevuta al mondo, ad oggi il consumo di quest’ultimo ammonta ad 1.6 miliardi di tazze al giorno.
Dopo una ricostruzione storica sulle origini del caffè, durante il webinar saranno presentate le tecniche moderne del servizio in sala.

Relatore: Ciro Fontanesi
Divulgatore della cultura del vino presso ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, Ciro Fontanesi, è coordinatore di ALMA Wine Academy.

1 ottobre 2021; 17.00 – 18.30

Giornate PLAN

I professionisti ALMA per la formazione dei docenti PLAN

I professionisti di ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana ti accompagneranno in due webinar dedicati agli insegnanti dei Laboratori di Cucina e di Sala degli Istituti professionali.

La cucina circolare, con Chef Bruno Ruffini

Il menu rappresenta la “carta d’identità” del ristorante in cui viene proposto ed è strumento per facilitare e al contempo valorizzare la vendita dei prodotti preparati nel locale. Un approccio più moderno alla cucina è la costruzione di un menu circolare imperniato sull’assenza di sprechi e rispettoso in termini di sostenibilità ambientale per gli ingredienti (anche nel loro parziale scarto) reimpiegati e sfruttati a pieno. Nel webinar sarà presentato un esempio di menu circolare a cinque portate.

Relatore: Chef Bruno Ruffini
Chef e docente del Corso Superiore di Cucina Italiana e responsabile dell’Aula Magna in ALMA.

Iscrizioni chiuse